Basket, Trofeo delle Regioni: FVG in piazza d'onore

Articolo di Enrico Micalich - 14 anni

 

È difficile dimenticare certe emozioni...soprattutto quelle emozioni che si provano quando ti trovi su un campo da basket e hai una palla arancione a spicchi nelle tue mani. Queste forti emozioni non le puoi vivere da solo, hai bisogno di una famiglia, di una squadra con la quale convivere e esternare i tuoi sentimenti, in una casa, in un nido, in uno spogliatoio. A volte questi spogliatoi sono ricchi di gioia per una vittoria, altre volte sono amari e tristi a causa di una sconfitta, ma sempre la tua casa sono e devi essere onorato di poterci entrare e passare le tue giornate.

 

Delle emozioni molto significative le ho vissute nella settimana dal 28 marzo al 3 aprile a Monza con la rappresentativa regionale di pallacanestro del FVG durante il Trofeo Delle Regioni (TDR). Un percorso che iniziò 2 anni fa e che ci ha visti attraversare tante avventure che sicuramente ci rimarranno impresse per il resto della vita. Il TDR è un torneo fra tutte le regioni d'Italia che comprende 12 ragazzini di 14 anni selezionati dalla propria regione. Io ho avuto l'onore di parteciparci con il FVG: le sensazioni erano buone, nonostante questo c'era un po' di ansia.

 

La prima partita era contro la Campania, io prima di entrare in campo ero abbastanza teso perché volevo dimostrare a tutti chi ero e perché ero lì. Entrammo in campo bloccati ma nonostante questo la partita riuscimmo a portarla casa. Grande felicità usciva dallo spogliatoio per la prima vittoria ma, il nostro allenatore, calmò gli animi e ci disse di pensare subito alla partita del giorno seguente: arrivava la Sardegna, altra partita strana, ma alla fine vinta anche abbastanza facilmente...neanche il tempo di rilassarsi un attimo e la fase a gironi era conclusa ed era il momento dei quarti di finale contro il Lazio...ribaltammo il pronostico...grande vittoria e le semifinali contro le Marche ci stavano aspettando! Se vincevamo avremmo fatto la storia, mai il FVG era arrivato in finale al TDR.

 

È stata una partita vera, spuntata dalla nostra squadra solo negli ultimi istanti, e allora? FINALE! Si giocava al palazzetto di Desio da 7000 posti, la tensione e la paura ci entravano dentro: l'inno d'Italia, il palazzetto quasi pieno, la partita, tutte emozioni che mi rimarranno. Parlando della partita, la Lombardia era troppo forte per chiunque e anche noi abbiamo ceduto. Secondi al TDR, non capita spesso. Emozioni più uniche che rare. Questo è lo sport più bello del mondo, questo è il basket.

Pubblicato il 28 maggio 2018