Nuoto sincronizzato: Bronzo per la squadra di Verardo

Articolo di Noemi Verardo – 10 anni

 

Ero partita alle 7:30 da Pordenone per andare a Padova. Dovevo fare una gara di saggi di nuoto sincronizzato.

 

Noi (la mia squadra) eravamo il numero 34° che doveva esibirsi perché, prima, dovevano farlo i singoli, i duetti, i terzetti, i quartetti, e infine le squadre.

 

Perciò abbiamo dovuto aspettare molto tempo prima di farlo perciò, visto che avevamo il tempo, ci siamo esercitate a secco.

 

Quando era il nostro turno ero tutta un’agitazione, ma una volta entrata in acqua mi sono subito calmata. Io avevo il compito più importante: dovevo essere alzata nell’acqua di qualche metro!

 

Se la figura non fosse riuscita, saremmo state tutte fuori tempo. Ma, per fortuna, ce l’ho fatta!

 

Dopo il balletto dovevamo aspettare altre 7, perciò ho avuto il tempo di asciugarmi.

 

Una volta che tutte avevamo finito era il momento di sapere se ricevere la medaglia.

Noi siamo arrivate al 3° posto nelle squadre delle esordienti. Ero SUPERSTRAFELICE!

Poi sono tornata a casa e ho raccontato a tutti come è andata.

Pubblicato il 01 luglio 2018